playarezzo.it

descrivi qui il collegamento del menu

descrivi qui il collegamento del menu

descrivi qui il collegamento del menu

descrivi qui il collegamento del menu

descrivi qui il collegamento del menu

descrivi qui il collegamento del menu

descrivi qui il collegamento del menu

descrivi qui il collegamento del menu

La musica, la musa che ci accompagna in ogni momento della vita!

La musica ci culla, ci coccola e ci accompagna ancora prima che noi nasciamo, la percepiamo se la ascolta la nostra mamma e ci rasserena fin da quando veniamo alla luce. Che sia una ninna nanna che ci è stata canticchiata nella culla, una musica rilassante che ci ha accompagnato nei nostri primi sonni nel lettino su uno dei comodi cuscini memory o qualche melodia di un giocattolo o un cartone animato, spesso non ci rendiamo conto quanto sia presente la musica nelle nostre vite.
Il nostro orecchio è spesso sottoposto alle note musicali e più cresciamo più i nostri gusti prendono forma e cominciamo a selezionare le melodie che più ci piacciono.

Per quanto possa essere ristretto il nostro repertorio in fase infantile, con la crescita questo si allarga sempre di più appassionando i più sensibili all’arte musicale e ai risvolti che questa ha su ognuno di noi. E’ in questo momento che comincia una specie di selezione naturale di tutta la musica che è a nostra disposizione, in ogni sua forma. Cominciamo ad interessarci a qualche genere specifico, seguendone cantanti e gruppi; creiamo playlist che ci accompagnino durante la giornata e che finiscono per accompagnarci durante la nostra corsetta giornaliera o al tragitto verso la scuola con le cuffie running; cominciamo a partecipare ai concerti dei nostri artisti preferiti e a frequentare locali dove fanno musica dal vivo o dotati di spazi idonei per ballare oppure addirittura ci diamo noi stessi alla creazione e alla composizione.

Sempre più protagonista di Eventi specifici riguardanti qualche genere in particolare, la musica e gli artisti che la compongono sono innumerevoli. Basti pensare alla grandissima quantità di generi e sottogeneri con i relativi performer, compositori, cantanti ed interpreti che la strumentano o gli danno voce!
La musica diventa quindi protagonista di momenti quotidiani, ricordi di qualche particolare episodio della nostra vita, semplice accompagnamento di qualche attività o parte attiva delle nostre giornate quasi senza che noi ce ne rendiamo conto.
Quante volte vi siete rilassati a casa ascoltando il vostro album preferito, magari sdraiati comodamente sul vostro materasso in memory foam matrimoniale? Quante volte, magari in cucina mentre preparavate il pranzo, avete acceso la radio o ascoltato una vostra compilation per farvi compagnia? La musica ci accompagna e ci avvolge in modo così naturale che non ci rendiamo nemmeno conto di quanta importanza abbia per noi.

Si pensi anche allo sport e quanta rilevanza abbia la musica in base al tipo di disciplina praticata! Sempre più corsi fitness vengono accompagnati da selezioni musicali che stimolino e dettino un ritmo ben preciso all’allenamento, o anche una semplice corsa sul tapis roulant salvaspazio, quando spesso ci facciamo accompagnare da canzoni o melodie che ci facciano concentrare sull’attività fisica o che ci portino lontano per non pensare alla quotidianità. Anche per quanto riguarda discipline che abbiano anche un livello agonistico, la musica non manca: pattinaggio artistico, nuoto sincronizzato, ginnastica ritmica e artistica sono alcune sfaccettature dello sport in cui la musica ha un grandissimo peso.

La musica è quindi stimolo e ritmo che ci aiuta ad impegnarci e dare il meglio di noi stessi.
Non solo in palestra, ma anche nelle sessioni di allenamento casalinghe, tantissime volte ci perdiamo nella musica!
Avete mai provato ad ascoltarla durante l’ora di ciclette che avete fatto in sala invece che guardare la tv? Provare per credere, avrete la concentrazione e lo stimolo che ormai credevate di aver perso!

Ecco quindi svelata la grande presenza della musica nella vita di tutti noi, che sia uno strumento, una canzone, un genere, un gruppo o un cantante, ognuno di noi ha delle note che gli toccano l’anima e gli sciolgono il cuore.

Continuate a circondarvi di musica e note, non perdete l’abitudine di ascoltarla, anche se doveste trovarvi  in vacanza in un agriturismo Bolsena, se per esigenze di impegni e routine frenetiche non potete dedicarvi il tempo che merita, trovate ogni espediente per potervi armonizzare con le melodie!

Che sia un tragitto in macchina con la radio, una canale musicale mentre preparate la cena o una la routine mattutina nel box doccia 70×100, la musica vi ritemprerà!

La cera, e i suoi segreti

I capelli rappresentano senza dubbio il punto di forza principale di ogni donna, tuttavia non è sempre possibile mantenere la chioma bella e fluente. In commercio vi sono diversi prodotti di bellezza tra questi senz altro le piastre GHD prezzo e la cera dei capelli. La cera è una pasta piuttosto dura, ma estremamente duttile capace di regalare acconciature stravaganti e irregolari. Usarla è molto semplice, basta una piccola quantità di cera, strofinarla tra le mani con il fine di riscaldarla, attraverso dei movimenti circolari. Dopodichè distribuirla sui capelli in superficie e con rapidità. E’ importante ricordare che la cera deve essere usata con una certa cautela e non in quantità eccessive, essendo un prodotto molto grasso e deve essere adattata al tipo dei capelli; quelli più sottili necessitano una quantità minore del prodotto, i capelli più spessi hanno bisogno di una quantità maggiore. La cera sui capelli una volta distribuita può essere lavorata e modellata con le mani o con l’aiuto di un pettine, bisogna intervenire sulle singole ciocche, favorevolmente su capelli puliti e senza nodi. La cera ha una forte resistenza, basta applicarla una volta al giorno, può essere utilizzata anche sui capelli ancora bagnati dopo l’ asciugatura i capelli più lucenti e più lisci. Se si vuole ottenere un effetto fissativo la cera può essere mescolata con il gel. E’ consigliabile non adoperare la piastra dopo la cera, oltre a rovinare la piastra, rischiamo di bruciare i nostri capelli. Una buona cera e un’ ottima creatività saranno i giusti propositi per una bellissima acconciatura.

>